12-07-2017

Soft Dome, installazione di Atelier YokYok

Atelier YokYok,

Singapore,

Blog

I progettisti dello studio francese Atelier YokYok hanno realizzato Soft Dome, un'installazione nella rotonda del Museo Nazionale di Singapore in occasione della Children's Season Singapore (CSS).



  1. Blog
  2. Design
  3. Soft Dome, installazione di Atelier YokYok

Soft Dome, installazione di Atelier YokYok I progettisti dello studio francese Atelier YokYok hanno realizzato Soft Dome, un'installazione nella rotonda del Museo Nazionale di Singapore in occasione della Children's Season Singapore (CSS). La visita al museo diventa quindi doppiamente interessante, specialmente per i bambini.


Il National Museum of Singapore, fondato nel 1887, è l'istituzione museale più antica del paese sudestasiatico ed è dedicata alla storia e alla cultura. Si presenta come un landmark architettonico. Infatti l'edificio è stato rinnovato completamente dal 2003 al 2006 per soddisfare le nuove esigenze espositive, ma anche come riferimento culturale urbano con molti festival ed eventi, ovviamente oltre al normale programma museale.
Tra queste iniziative collaterali c'è anche il festival annuale Children's Season Singapore (CSS), che quest'anno festeggia la sua decima edizione. Un festival dedicato ai bambini dai 3 ai 12 anni che si sviluppa nei mesi di maggio e giugno durante le vacanze scolastiche. In questa occasione gli architetti di Atelier YokYok, quali artisti stranieri invitati, hanno creato un'installazione temporanea in grado di rendere tangibile il tema di quest'anno, ovvero le “connessioni”.
Nasce così “Soft Dome”, una rete elastica a forma emisferica, fruibile nella rotonda principale del museo che, vista nell'insieme dello spazio architettonico, si completa nella cupola del museo, e da qui il nome. I visitatori del museo s'imbattono quindi in una struttura di rete nera imponente che invade lo spazio. Ma presto lo stupore lascia il passo alla curiosità e si scopre come entrare nel Soft Dome, fissato alle 8 colonne della rotonda e realizzato con ca. 200 metri quadrati di rete di sicurezza in polipropilene, dallo spessore di 5 mm, con larghezza delle maglie di 45x45mm. Una volta entrati si palesa la continuità visiva con l'architettura del museo, la connessione con l'edificio, e ci si può tuffare, dondolare, arrampicare nel duomo rovesciato, godendo di quest'interpretazione da parte di Atelier YokYok dello spazio museale, ludica e gioiosa.
Il Soft Dome è aperto fino a fine luglio, un motivo in più per visitare il National Museum of Singapore, specialmente per chi viaggia con bambini.

Christiane Bürklein

Progetto: Atelier YokYok
Luogo: National Museum of Singapore, Singapore
Anno: 2017
Immagini: courtesy of Atelier YokYok
Ulteriori informazioni: http://nationalmuseum.sg/

GALLERY


Il nostro sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza di navigazione.
Se desideri maggiori informazioni sui cookie e su come controllarne l’abilitazione con le impostazioni del browser accedi alla nostra
Cookie Policy